martedì 10 dicembre 2013

Tozzetti vetrallesi

Personalmente non mi piacciono molto mentre tante persone ci vanno matte, quindi io metto la ricetta e se qualcuno vuol provare faccia pure!
Sono i dolci dell'infanzia, diciamo pure di tutta 'na vita e forse è proprio per questo che non li sopporto più!! erano un must della famiglia materna e dai tozzetti non si scappava: c'erano sempre!!
Questi sono tipici di Vetralla e dintorni  e, come si vede dalla foto, non sono i soliti tozzetti fatti a filoncino poi tagliati e infornati di nuovo.
AVVERTENZA!! sono duri, quindi attenzione quando li addentate!!
Altra nota: come per le ghifelline, la foto è stata fatta dall'Ing. di Coquinaria, Nicola Impallomeni, marito di Rossanina.

1kg farina
1kg nocciole tostate
1kg (scarso) di zucchero
100gr strutto
2 uova
buccia di limone grattugiata
2 cucchiaini di cannella
acqua (o meglio,vino bianco) q.b. per impastare.
Impastare il tutto in un contenitore, versare poi sulla spianatoia, tagliare l'impasto con un coltello a lama grande.
Formare dei cordoni dello spessore di un dito (pollice, non mignolo!) e ritagliarlo a bastoncini lunghi circa 6-7 cm. ,spennellarli con l'uovo sbattuto e infornare a circa 180-190°.

Nessun commento:

Posta un commento